Claudia Gerini: "Io piaccio alle donne e forse Federico fa lo stesso effetto agli uomini"

Claudia Gerini ammette di piacere al pubblico gay... e di sentirsi una wonder woman: tutte le dichiarazioni al settimanale F

zampaglione-gerini

Claudia Gerini ormai ci fa i conti: fa parte dell'immaginario erotico sia maschile che femminile. Intervistata dal settimanale F per la cover story, ha commentato così questo gradimento trasversale (che coinvolge anche il suo compagno, il leader dei Tiromancino Federico Zampaglione:

"Evidentemente suscito qualcosa di universale perché sono una persona vera. O forse è tutto merito del film La vespa e la regina, un cult per la comunità gay: interpretavo la cantante di una rock band lesbo. Non ne abbiamo mai parlato, ma forse anche Federico fa lo stesso effetto agli uomini. Comunque sia, non ci sono problemi tra noi in merito. Ci sosteniamo a vicenda e siamo felici dei successi reciproci".

Ecco la ricetta della Gerini per mantenere vivo un rapporto di dieci anni:

"Innanzitutto devi rimanere innamorata di te stessa e non considerare mai il partner come qualcosa di scontato. Deve essere, invece, il tuo migliore amico, con cui condividere interessi comuni. Con i figli risulta difficile coltivare spazi, ma è anche vero che non si può stare sempre appiccicati".

La Gerini dice di trovare che ci sia qualcosa di peggiore del tradimento:

"Non perdono i rapporti violenti e l'assenza di rispetto. Il tradimento dipende dal perché succede: è una ferita terribile e difficile da risanare, ma non l'elemento scatenante per la fine di un legame".

E quanto conta per l'attrice, invece, l'eros nella coppia?

"Almeno il 50 per cento: l'intesa e la chimica sono molto importanti".

La Gerini ha anche commentato la reazione al finto annuncio di matrimonio con il leader dei Tiromancino, tramite un foto pubblicata sui social in cui apparivano vestiti in abito da sposi:


"Anche parenti e amici ci sono rimasti. Mi hanno telefonato in molti per chiedermi perché non li avessi avvertiti. Per farmi perdonare, prometto che non ci saranno fughe a sorpresa. Per ora il matrimonio non è in programma, ma se dovesse succedere sarete tutti avvisati".

Dal 24 settembre rivedremo la Gerini al cinema nel film L'esigenza di unirmi ogni volta con te, in cui interpreterà delle scene hot:

"Sono scene d'amore, fanno parte del lavoro. Di solito un'attrice, che sia pudica o meno, ha un bel rapporto con il corpo. A me piace giocare con la seduzione. Non c'entrano i centimetri di pelle scoperti, si tratta di qualcosa di più profondo, che parte dallo sguardo. Non so se rifarò un calendario, ma se un fotografo si sentisse ispirato da me e mi proponesse pose più sensuali, perché no".

Nella sua vita privata c'è una cosa che inorgoglisce l'attrice più di ogni altra:

"I parcheggi: li faccio praticamente con un dito. Sono una fiera guidatrice con un passato di gare di Formula 3!".

La Gerini pratica anche il taekwondo, sentendosi una wonder woman che ama difendersi da sé:

"Non esiste il sesso forte, semmai gli uomini hanno una struttura muscolare più potente. La donna è femmina, è lupa, quando protegge i cuccioli, ma chi l'ha detto che se sai fare il polpettone non puoi anche dare due calci?".

Una donna alfa al quadrato.

  • shares
  • Mail