Platinette in ospedale: si opera per perdere peso (per Pechino Express 2016?)

Mauro Coruzzi ha deciso di sottoporsi all'introduzione di un palloncino intragastrico: collegamento live con La Vita in Diretta.

Platinette ricorre all'introduzione di un palloncino intragastrico per perdere peso: lo annuncia lui stesso, inteso come Mauro Coruzzi, a La Vita in Diretta che l'ha raggiunto all'Ospedale di Parma per incontrarlo alla viglia dell'intervento. Una pagina che ricorda servizi tipici di altri contenitori pomeridiani e che porta la 'vita in diretta' in corsia, ma per casi 'vip'.

Comunque sia, Platinette sceglie Rai 1 per farsi 'seguire' nel percorso che gli permetterà di migliorare la sua forma fisica. L'obiettivo è quello di non rinunciare a un suo desiderio, che altrimenti non potrebbe perseguire.

0907_153400_vita-in-diretta.jpg

"Non c'è nulla di drammatico. Lo faccio perché ho un obiettivo da raggiungere che con questa forma fisica non potrei fare"

dice Coruzzi/Platinette in diretta. Il pensiero corre subito all'ipotesi di Pechino Express. E sembra confermarlo anche Marco Liorni quando parla di una mtovazione fortissima per un obiettivo professionale importante.

Insomma, mi sa che abbiamo il primo concorrente di Pechino Express 5.

Si sottoporrà all'introduzione di un palloncino intragastrico, in day hospital, che gli farà sentire meno la fame per i prossimi sei mesi. Qualche indizio lo aveva già postato una settimana fa sul suo profilo YouTube, mostrando il funzionamento del palloncino sulle note di un brano di Mina piuttosto didascalico. "Il palloncino" appunto. E vediamo il video in apertura di post.

"Se avrò problemi potrò toglierlo prima, altrimenti lo toglierò comunque tra sei mesi. Una soluzione per chi, come me, non ha grande forza di volontà. Non è un passaggio da monarchia alla repubblica, ma una soluzione per chi come me ha poca forza di volontà per perdere un po' peso e che mi permetterà di provare meno fame".

Sandro Mayer ricorda come 10 anni fa fosse vicino a un intervento simile ma che scappò dall'Ospedale di Modena. PLatinette precisa, però, che 10 anni fa aveva programmato un by-pass gastrico, intervento 'vero' e molto più invasivo:

"Era una scelta durissima: quel tipo di intervento fu poi abolito dalla FDA americana. Questo invece è un intervento molto meno complicato e d è reversibile".

La motivazione è tutto. Non è la salute. L'intervento, intanto, non lo agita:

"Non sono per niente agitato. Non sono qui per fare un cambio di sesso, ma per una cosa semplice, che si fa la mattina e si va via la sera. Non voglio diventare magro, non ho la fissa del peso forma. Sono e resto ingordo in tutto, nella vita, nell'amore...".

Sarà poi seguito da una nutrizionista, che non ha intenzione di farlo dimagrire troppo. Però intanto si cerca un modo per evitare attacchi di fame incontrollati. Fuori casa, magari in giro per il mondo, può servire...

  • shares
  • Mail