Fabrizio Corona al cinema con il documentario Metamorfosi

Il film sarà disponibile al cinema a partire dal prossimo 10 settembre.

fabrizio-corona-metamorfosi.jpg

Fabrizio Corona ha sempre avuto un accentuato talento nel "commercializzare" quanto gli è capitato nella vita, di positivo e di negativo. Affermare ciò non è una semplice insinuazione ma un'oggettiva attestazione avvalorata dai fatti.

Anche in questo periodo, durante il quale Corona sta scontando la propria pena ai servizi sociali nella comunità Exodus di Don Antonio Mazzi, un nuovo prodotto riguardante la vita dell'ex agente fotografico sta per essere rilasciato al pubblico, per la gioia soprattutto dei suoi sostenitori.

Stiamo parlando di Metamorfosi, un documentario che verrà distribuito nelle sale cinematografiche a partire dal prossimo 10 settembre e del quale il trailer è già disponibile su YouTube.

Metamorfosi è stato girato durante il periodo precedente l'incarcerazione dell'ex agente fotografico. Stando alle dichiarazioni di Fabrizio Corona, il suo percorso di cambiamento interiore sarebbe iniziato già prima il suo ingresso nel carcere di Opera.

Questo è il messaggio pubblicato sulla pagina ufficiale Facebook di Fabrizio Corona per pubblicizzare il film documentario:

Questo documentario racconta l’ultimo periodo della mia vita prima di entrare in carcere... In quei giorni, ho iniziato un percorso di crescita interiore... che ho continuato a seguire dietro le sbarre... e che spero di portare ancora avanti per diventare un uomo migliore...

Il film è stato scritto e diretto da Jacopo Giacomini e Roberto Gentile. Queste sono state le dichiarazioni rilasciate dagli autori:

Il documentario vuole creare le condizioni per favorire un primo contatto di Fabrizio con il suo mondo interiore e con una visione della vita diametralmente opposta alla sua. "La felicità che stai cercando è dentro di te, puoi trovarla solo se smetti di girare a vuoto vorticosamente dietro a obiettivi futili e superficiali e ti fermi in silenzio ad ascoltare la voce del tuo cuore" gli dicevamo.

Al di là del valore artistico del progetto, che non possiamo giudicare prima della visione, vi porgiamo una domanda.

La realizzazione di Metamorfosi è conforme con il "profilo basso" che la procura ha consigliato a Fabrizio Corona di tenere?

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: