Emile Hirsch condannato a 15 giorni in carcere

L'attore Emile Hirsch colpevole di aver aggredito una donna al Sundance Festival

gettyimages-484359944.jpg

Ieri pomeriggio Emile Hirsch è stato condannato a 15 giorni di carcere da un giudice dello Utah. L'attore americano si trovava sul banco degli imputati per rispondere dell'aggressione perpetrata ai danni di una donna ad inizio in un evento a margine del Sundance Festival.

Nell'ammettere la propria colpevolezza, Hirsch ha spiegato di aver intrapreso un irreversibile percorso di maturazione nei sette mesi intercorsi fra il fattaccio e la sentenza (di mezzo c'è stato anche un ricovero in una clinica di disintossicazione).

La star 30enne, nota al grande pubblico soprattutto per il film Into the wild, ha poi confessato di non riuscire ancora a capire come o perché sia ricorso alle mani. Certo è che l'enorme quantità di alcol ingerita nella sera del 25 gennaio in un club di Park City, nello stato americano dello Utah, giocò un ruolo fondamentale nello scatenare l'accesso d'ira di Hirsch.

La vittima, Daniele Bernfeld, una dirigente della Paramount, ha fatto arrivare la propria voce tramite una lettera letta ad alta voce dal giudice al termine dell'udienza. "Sono stata soggetta ad un attacco violento e ingiustificato da parte di un completo sconosciuto", ha spiegato la Bernfeld. "In quel momento pensavo che sarei morta".

Oltre ai 15 giorni in gattabuia, Hirsch dovrà pagare una multa di 4750 dollari e prestare 50 ore di lavori socialmente utili.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail