Alec Baldwin aggredisce un paparazzo

Un fotografo del New York Daily News ha formalmente accusato Alec Baldwin di aggressione. Il fattaccio è avvenuto nella Grande Mela, davanti all'ufficio del comune che rilascia i documenti necessari per sposarsi. Non dimentichiamoci infatti che l'attore convolerà a nozze con l'insegnante di yoga Hilaria Thomas.

Le versioni di Baldwin e di Marcus Santos, questo il nome del paparazzo, non coincidono e le due parti si accusano reciprocamente. Il primo sostiene di essersi visto sbattere in faccia la macchina fotografica del paparazzo, mentre il secondo racconta di un Baldwin fuori di testa nonostante i fotografi presenti in strada si fossero spostati per farlo passare.

[Alec Baldwin] è venuto verso di me e ha cominciato a spingermi e prendermi a pugni, una volta sul mento. Mi è saltato addosso come un toro scatenato.

Santos sostiene di essere soltanto intervenuto per difendere un collega. La risposta dell'attore è comparsa su Twitter poco dopo, e non è stata di quelle dichiarazioni concilianti.

Questa mattina un "fotografo" mi ha quasi colpito in faccia con la sua macchina fotografica.

Il tweet si concludeva con un augurio piuttosto macabro. "Tutti i paparazzi devono essere sottoposti al waterboardin", ovvero una tecnica di tortura "consistente nell'immobilizzare un individuo in modo che i piedi si trovino più in alto della testa, e versargli acqua sulla faccia". Roba riservata ai terroristi, insomma. La polizia di New York sta investigando sull'accaduto e il signor Baldwin rischia di finire in tribunale per rispondere delle sue azioni.

Via | Daily News
Foto | TMnews

  • shares
  • +1
  • Mail