Robin Williams è morto suicida

Robin Williams si è suicidato.

Update: E' stata confermata la morte di Robin Williams come suicidio. L'attore, secondo quanto riportato da Tmz, ha dapprima cercato di togliersi la vita tagliandosi il polso sinistro. Una volta fallito il tentativo, si è impiccato.

Robin Williams si è suicidato. L'attore che ha dato il volto, tra gli altri mille indimenticabili personaggi, anche al medico-clown Patch Adams, si è tolto la vita soffocandosi nella sua abitazione californiana. Aveva sessantatré anni. Lascia una moglie, Susan Schneider, e tre figli. Il sospetto è che l'attore abbia compiuto questo terribile gesto per via della depressione che lo attanagliava da tempo. Depressione aggravata dall'abuso di alcol e, forse, di droghe.

Schermata 2014-08-12 alle 01.14.30


L'ultimo tweet di Williams risale al 31 luglio 2014, giorno del compleanno della figlia Zelda Rae:

12 agosto 2014, ore 1.49: Suicidio Robin Williams, comunicato ufficiale


Comunicato ufficiale della portavoce di Williams, Mara Buxbaum:

Robin Williams è morto questa mattina (11 agosto 2014, ndr). Ha combattuto contro una grave forma di depressione per mesi negli ultimi tempi. È una perdita tanto tragica quanto improvvisa. La famiglia chiede rispetto per la propria privacy durante questo momento davvero difficile.

12 agosto 2014, ore 1.39: Suicidio Robin Williams, parla la moglie



È Vairety a riportare le prime dichiarazioni di Susan Schneider, moglie dell'attore così tragicamente scomparso e madre dei loro tre figli. La donna chiede di rispettare il suo dolore e quello dell'intera famiglia Williams:

Ho davvero il cuore a pezzi. In rappresentanza della famiglia di Robin, chiedo che i media vogliano rispettare la nostra privacy in questo momento di profondo dolore. Spero che Robin venga ricordato non per la sua morte ma per gli innumerevoli momenti di gioia e divertimento che ha regalato a milioni di persone.

12 agosto 2014, ore 1.33: le cause della morte


È successo davvero, Robin Williams si è tolto la vita. Il mese scorso l'attore era tornato in rehab per risolvere i suoi problemi con l'alcol e si suppone che proprio questa dipendenza abbia avuto un ruolo nella terribile decisione di togliersi la vita. L'attore era stato vittima di alcol e droga negli anni Ottanta ma nelle ultime due decadi sembrava essere riuscito a rimanere pulito. Fino alla recente ricaduta. Dalle prime indiscrezioni lasciate trapelare dalle autorità, pare che Williams sia morto per asfissia.

12 agosto 2014, ore 1.22: Suicidio Robin Williams, prime conferme

La notizia sta facendo il giro del mondo. Anche qui in Italia i media nazionali confermano l'accaduto. Robin Williams si è suicidato in casa sua, nella California del Nord. Le autorità hanno lasciato trapelare le prime indiscrezioni: l'attore è stato ritrovato quasi privo di vita all'interno della sua abitazione. Al momento il sospetto dei soccorritori è che sia morto per asfissia. Williams è stato visto vivo per l'ultima volta verso le dieci di lunedì sera.

12 agosto 2014, ore 1.11: Robin Williams si è suicidato?

Il sito TMZ riporta in questi minuti una notizia agghiacciante: Robin Williams si sarebbe tolto la vita a Tiburon, nella Calfornia del Nord. Le notizie che ci giungono sono ancora piuttosto frammentarie ma siamo in attesa di aggiornamenti. Aveva sessantatré anni.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 23808 voti.  

I VIDEO DEL CANALE DONNA&LIFESTYLE DI BLOGO