Lindsay Lohan, ritirata la patente alla madre Dina

Ennesima figuraccia per un componente di casa Lohan

Tale figlia, tale madre. Ieri pomeriggio Dina Lohan si è dichiarata colpevole nel caso che la vede imputata per guida in stato di ebrezza ed eccesso di velocità. La mamma di Lindsay Lohan, accompagnata dal suo avvocato, si è presentata in un tribunale di Long Island, New York, con il consueto codazzo di fotografi.

Stando a quanto riportato da TMZ, il giudice ha condannato la signora Lohan a 100 ore di servizi socialmente utili, la revoca della patente e l'installazione di un apparecchio che monitorerà la velocità del veicolo intestato a suo nome.

Dina, mamma di Lindsay Lohan

In un guaio molto simile si era trovata la figlia Lindsay nel "lontano" 2007. Dopo una serata di bagordi, l'attrice, allora poco più che 21enne, venne arrestata con la stessa accusa, guida in stato di ebrezza. A detta di molti, da quel primo guaio giudiziario la carriera di Lilo è andata a rotoli, nonostante i vari tentativi di disintossicazione dall'alcol.

Difficile prevedere come reagirà mamma Dina alla condanna. Intervistata all'uscita dall'aula del tribunale, la 51enne newyorchese ha dichiarato: "Non mi vedrete mai più qui". Avrà veramente imparato la lezione? Ce lo auguriamo. L'ultima cosa di cui Lindsay ha bisogno, ora che sta cercando di recuperare il tempo perso, è una madre che non riesca a tenere a bada il gomito. O di un padre che di stare alla larga dai guai proprio non ne vuole sapere. In breve...QUALCUNO LA SALVI!!!

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail