Silvia Incerti del M5S candidata a Reggio Emilia, nel 2008 posò nuda per Prodi (FOTO)

Quando aveva 21 anni scelse di appoggiare il governo di centrosinistra spogliandosi. Oggi milita nel movimento di Grillo

In pochi giorni ha fatto il giro del web la notizia della candidatura per il Movimento 5 Stelle alle elezioni comunali di Reggio Emilia da parte di Silvia Incerti, 27enne di Canossa (il video in apertura è presente nel suo canale Youtube, pubblico).
Quali idee particolarmente innovative ha introdotto nella discussione legata alla campagna elettorale? Quale contributo imprescindibile ha offerto fin qui per risolvere le problematiche del Comune che si candida in qualche modo ad amministrare? Lo ignoriamo. Se stiamo dedicando alla Incerti un post è per altri motivi. E, precisamente, per il suo passato.

Nel 2008, infatti, la militante grillina posò nuda insieme ad altre undici ragazze per il calendario 'Sexpolitik' a sostegno del governo guidato da Romano Prodi. Il messaggio rivolto all'allora Premier era chiaro: 'Tieni duro Romano! Noi saremo con sempre con te, anima e corpo...'

Le sue convinzioni politiche nel corso degli anni evidentemente sono mutate, visto che oggi è scesa in campo in prima persona al fianco di Beppe Grillo. La Incerti, che nella foto più in basso siede sulle gambe del parlamentare Alessandro Battista, interpellata sul tema da Il Resto del Carlino, ha spiegato:

L’ho fatto un po' per gioco un po' per esibizionismo: avevo 21 anni, allora facevo la ragazza immagine in discoteca. Non ero interessata a sfondare, ma il calendario ebbe una grande ribalta anche a livello nazionale.

inceti

Dunque, la politica non c'entrava nulla, al punto che la Incerti, dice lei, non ha "mai avuto tessere e non ho mai votato Prodi". Però "dopo il servizio che fece la Rai sull'argomento, mi chiamarono anche per un provino al Grande Fratello. Ma io preferii portare avanti il lavoro di famiglia".

La 27enne oggi lavora a Canossa in una azienda che da novembre è in cassa integrazione. Ed pare determinata come poche:


All’inizio mi chiamavano 'Silvia, quella del calendario...'. Poi, ho vinto le diffidenze. Credo però che nella sfida elettorale essere carina, anche se da solo non basta, di certo non guasti.

silvia incerti

  • shares
  • +1
  • Mail