Ilaria Spada in dolce attesa sulla cover di Vanity Fair

ilaria spada in dolce attesa

Ilaria Spada, come sappiamo, è da qualche tempo la compagna di Kim Rossi Stuart. E, come si vocifera già da un po', dal bell'attore Ilaria aspetterebbe un bambino. La conferma la da proprio lei, posando in copertina per Vanity Fair e concedendo al settimanale una lunga intervista in cui racconta il loro amore, la decisione di mettere al mondo un bambino e, udite udite, l'abito bianco sempre più vicino. E pensate che, galeotto, fu un invito a cena a casa dell'amica Caterina Balivo:

Quando quella sera Caterina mi ha detto che c’era Kim, mi sono sentita morire. Da ragazzina avevo in camera il suo poster di Fantaghirò, eravamo tutte invaghite di lui. Ho pensato: la casa è piena di ragazze stupende ed elegantissime, ed eccomi qua con un orrendo maglione bianco a trecce. Sono entrata nello stanzino del guardaroba per appoggiare il cappotto e l’ho visto lì, seduto per terra in due metri quadrati. Stava chiacchierando con Guido, il fidanzato di Caterina (Guido Maria Brera, manager, ndr). Mi sono presentata e mi sono seduta con loro. Poi Guido si è alzato per salutare gli altri ospiti e siamo rimasti soli».

Da lì è nata la loro storia d'amore che procede a gonfie vele e presto sarà allietata da un bambino. Ilaria, infatti, è al quarto mese di gravidanza:


Dopo un mese che ci frequentavamo, abbiamo deciso di sposarci. E ci siamo detti che, se fosse venuto un figlio, sarebbe stato il coronamento del nostro amore. È arrivato subito, e anche questa cosa l’abbiamo vissuta come il segno che stavamo seguendo la strada giusta.

Ilaria annuncia anche le loro nozze, che avverranno molto presto e che saranno rigorosamente in Chiesa, con tanto di abito bianco. Poi l'intervista prende una piega diversa e dall'amore si passa a parlare di lavoro e qui Ilaria si toglie qualche sassolino dalla scarpa.


Prima che lei iniziasse a recitare, Emilio Fede la scelse per condurre Sipario, ma poi cambiò idea, e nell’ambiente si disse che era arrabbiato con lei.
«È una storia spiacevole. Fu lui a cercarmi e a propormi quella conduzione. Ma dava per scontato che io, oltre a lavorare per lui, l’avrei accompagnato anche agli eventi. Per me, invece, quando finisce il lavoro ognuno ha la sua vita. Anche perché con Fede non saprei di che cosa parlare: non è una persona che mi interessa frequentare come amico».

Lui le disse espressamente che non avrebbe condotto il programma se non gli avesse fatto da accompagnatrice?
«Non ce ne fu bisogno: quella era la prassi. Lui era il capo e dava per scontato che tutte fossero disponibili ad accompagnarlo».

E lei invece?
«Iniziai a rifiutare i suoi inviti. Al terzo rifiuto, era furibondo. Allora gli andai a parlare. Gli dissi che, se era permaloso, lo ero anch’io. E che, se lavorare insieme doveva diventare difficile, era meglio finirla lì. Certo, ci rimasi male, anche perché nel frattempo avevo rinunciato ad altre occasioni di lavoro. Purtroppo, quel tipo di sottomissione psicologica è talmente diffusa che non indigna quasi più».

Che cosa ha pensato, quando ha saputo che Fede era accusato di aver procurato ragazze a Berlusconi?
«Che nessuno ti porta dove non vuoi andare».

Sagge parole ragazza, sagge parole!

Via|VanityFair.it

  • shares
  • +1
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina: