Wyclef Jean: bocciata la sua candidatura a presidente di Haiti da Sean Penn e Pras, ex Fugees

Wyclef Jean

La candidatura a presidente di Haiti da parte di Wyclef Jean non ha riscosso il minimo successo o supporto. Sean Penn, da sempre impegnato in prima persona per aiutare la zona, ha dichiarato di non aver mai visto prima il rapper nè di aver sentito il suo piano per gli sfollati. Seccato, il cantante ha così risposto all'attore:

"Sean Penn lavora in un'area specifica, io sono stato ad Haiti per oltre cinque anni. Il mio Paese non è una tendopoli, nel senso che non posso usare la scusa che la gente vive nelle tende per dire che renderò Haiti un posto migliore. Vorrei dire a Sean Penn che non reagisco in base alle emozioni. Non ho bisogno di sacrificare la mia vita e vivere nelle tende per provare che sono dalla parte della gente haitiana"

Ma a dare l'ennesimo segnale della poco fiducia riposta in Wyclef, anche Pras Michel, suo cugino nonchè suo socio nei Fugess. Nel suo Twitter ha infatti appoggiato Michell Martelly, un altro candidato, motivando la sua scelta:

"Gli haitiani del mondo devono essere uniti nella scelta dell’uomo giusto per la ricostruzione di Haiti. Martelly è l’uomo giusto!"

  • shares
  • +1
  • Mail