Al Bano: "Ho sconfitto il demonio tre volte, mi coprivo di croci"

Al Bano svela di aver trovato nella preghiera la forza necessaria per sconfiggere Satana.

Dura la vita a Cellino San Marco. O almeno, lo è se ti chiami Al Bano Carrisi. Il cantante pugliese non ha passato solo momenti di felicità nella sua vita, ma da sempre si è dovuto rimboccare le maniche per fare quello che sappiamo tutti: sfondare nel mondo della musica, vendere vino prodotto nella sua tenuta e combattere il demonio. Ok, forse l'ultima attività necessita di qualche spiegazione in più.

Accade che il buon Carrisi abbia rilasciato una lunga intervista di cui il sito ArticoloTre riporta alcune dichiarazioni interessanti per quanto riguarda l'inedita attività di demon hunter del cantante di Nel sole. La religione pare sia sempre stata una costante nella sua vita e anche tutto ciò che gli è servito per ritrovare la forza nei tempi bui. Per questo Al Bano dice di intrattenere quotidianamente conversazioni con Gesù e, tanto per poter sentire le due campane, di aver avuto da ridire col diavolo in persona. Per tre volte. No, non intendeva Loredana Lecciso:

Il demonio fa parte della cultura della mia terra. Quando Romina e Ylenia presero certe strade, la presenza del male era tangibile, Satana attacca sempre i più deboli. Cominciai a vivere male inveendo contro il Cielo. Il diavolo stava vincendo, avevo imboccato una strda senza uscita, fatta di cattiveria, contro il prossimo e contro me stesso.

Quindi per il nostro eroe le cose si stavano mettendo male ma alla fine riuscì a trionfare. Come?

Con la preghiera, pregavo e mi coprivo di croci.La croce era la mia arma segreta. Più facevo il segno della croce e più percepivo che la presenzaa del diavolo, a fatica, si allontanava.

Partita combattuta ma alla fine possiamo dire Albano 3 - Satana 0. Palla al centro.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: