Povia: "Cecile Kyenge ministro dell'integrazione? Se si continua così l'Italia andrà in mano ai cinesi"

Giuseppe Povia esprime su Facebook il proprio disappunto verso il neoministro dell'integrazione Cecile Kyenge.

Povia, dopo averci regalato una serie di preziosi consigli per diventare belli come lui, ora tiene a precisare quale sia il suo pensiero politico in materia di immigrazione. Il neonato Governo Letta non ha lasciato indifferente il cantautore che ama i piccioni, pronto a dire la sua direttamente dalla propria pagina Facebook ufficiale su richiesta di un fan. Il cauto niet del buon Giuseppe arriva nei confronti della ministra più chiacchierata (dalla Lega Nord): Cecile Kyenge, che da qualche giorno ha il compito di provvedere al delicato ministero dell'integrazione.

Torniamo al nocciolo della faccenda: un fan scrive sulla bacheca Facebook di Povia chiedendogli un parere sulle polemiche scatenate intorno alla neoministra di colore cosa che, naturalmente, avrei fatto anche io appena ultimata la manicure. Chiedere a Povia un parere politico, intendo. In ogni caso, il nostro Giuseppe risponde con un papiro virtuale davvero notevole di cui voglio regalarvi alcuni estratti:

Bo io ho visto questa tipa con un cartello con su scritto
"Essere clandestino non è un reato"...
Certo che se si prende a cuore i problemi degli extracomunitari dandogli la precedenza in una nazione come la nostra ITALIA, allora anche a me dà fastidio. L'Italia va gestita da italiani mi viene istintivo pensarla così. E' chiaro che appena fai un'affermazione del genere sei: Razzista.

Razzista, con la erre maiuscola, pure. Onde evitare tale nomea Povia prosegue nella sua arringa difensiva del popolo italiano, sollecitato da una serie di commenti non esattamente lusinghieri nei confronti della sua visione politica (suscitata dalla famigerata foto che ritrae la Kyenge mentre solleva uno striscione a favore della clandestinità). Questa la perla migliore:

Grazie a quelli che credono di avere una visione "Avanti", un giorno l'Italia sarà gestita al governo dai cinesi. Il mio pensiero non è razzista, sono gli altri che hanno la coscienza sporca e vedono il male perchè il male regna in loro.

Alla luce di tutto ciò, quanti di voi sentono il male regnare dentro di loro (secondo gli standard poviani)?

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2492 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: