Fabrizio Corona al processo con l'899

Lo ammetto. Ho comprato anche io il numero 47 di Vero per vedere il dvd di Fabrizio Corona.


Un dvd realizzato per confessare la sua verità, proprio all’avvio del mega processo per presunte estorsioni a carico di personaggi dello spettacolo ad opera di Corona e Lele Mora.


Il dvd contiene le sue esternazioni (già note a tutti) sulla sua innocenza e immagini di una giornata tipo del paparazzo diventato imprenditore. Dall’ufficio dove comanda i suoi collaboratori con termini irripetibili, si passa a casa sua. Fabrizio Corona è in mutande. Si fa la barba. Si lava la faccia e poi dice guardando in camera ammiccando:


“Adesso faccio la doccia. Mi lavo i capelli e le parti intime e mi rado il petto con il rasoio”


e mentre stai pensando “non può essere vero!” il dvd si blocca su una pagina in cui si spiega che per continuare a vedere il video devi comporre un 899.xxx.xxx (costosissimo!) per ricevere un codice da inserire successivamente. Terrificante! Un dvd nato e pubblicizzato come un’arringa destinata ad avvalorare la sua innocenza, diventa un ennesimo espediente per fare soldi.


Non ho composto l’899 e spero che i lettori di Vero abbiano fatto lo stesso. Pagare per vedere Fabrizio Corona che si lava le parti intime mi pare eccessivo. Un vuoto di memoria mi colpisce: come si definiscono gli uomini che si spogliano a pagamento? Si accettano suggerimenti.

  • shares
  • +1
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina: